Survival kit

Survival kit

Assemblea di classe

Sono le riunioni di tutti gli studenti di una stessa classe che si tengono durante l’orario scolastico. Hanno come fine la discussione dei problemi della classe, della scuola o l’elaborazione di proposte; i docenti sono tenuti a concedere, a rotazione, la disponibilità delle proprie ore. Non ve ne può essere più di una al mese e non può durare più di due ore. Non devono essere convocate dopo il 15 maggio.

Assemblea di Istituto

Riuniscono tutti gli studenti della scuola. Si convocano per approfondire temi di attualità e di ambito sociale, culturale e civile in funzione della formazione degli studenti.

Assenze, ritardi e uscite anticipate alunni

Vedi il  Regolamento di Istituto.

Attività integrative pomeridiane

L’Istituto programma attività integrative pomeridiane facoltative rivolte a gruppi di studenti, anche appartenenti a classi diverse. Il Consiglio di Istituto individua le attività che richiedono un contributo economico da parte dei partecipanti. Sono realizzate solo le iniziative cui aderisce un numero minimo di iscritti.

Biblioteca

L’accesso alla biblioteca ed il prestito dei libri sono riservati agli alunni e a tutto il personale della scuola. Nella biblioteca deve essere osservato il massimo silenzio. L’accesso è consentito solo quando sono presenti gli incaricati individuati dal Dirigente scolastico.

Comitato degli studenti

E’ costituito dai rappresentanti di classe eletti per quell’anno; il Comitato si può riunire al pomeriggio nei locali dell’Istituto, previa autorizzazione della Dirigenza, o in altre sedi ed è convocato per discutere problemi comuni e formulare proposte. L’assemblea elabora un regolamento e nomina un presidente e un segretario.

Comportamento

Gli alunni devono sempre tenere un comportamento corretto e adeguato all’istituzione. In classe, durante le lezioni, non è possibile mangiare e consumare bevande. E’ assolutamente vietato scrivere su banchi o attaccarvi adesivi.

Il comportamento costituisce parte integrante della valutazione e influisce sulla media complessiva. La gamma dei voti che valutano il comportamento va da 5 a 10.

Comunicazioni

Le comunicazioni d’Istituto sono pubblicate sulla bacheca del Registro elettronico e nel sito che vanno consultati quotidianamente, così come l’Agenda del Registro elettronico in cui sono comunicate anche eventuali entrate posticipate o uscite anticipate della classe dovute ad assenze dei docenti.

Consiglio di classe

È composto da tutti i docenti della classe più due rappresentanti degli studenti e due dei genitori; si occupa dell’andamento didattico e disciplinare della classe. I Consigli possono essere ordinari o straordinari. Tutti i genitori e tutti gli alunni possono intervenire ai Consigli di classe come uditori, ma hanno diritto di voto solo i rappresentanti degli alunni e dei genitori.

I Consigli dedicati alla valutazione degli studenti sono riservati ai soli docenti.

Consiglio di Istituto

È l’organo che effettua le scelte di indirizzo dell’Istituto. È composto dal Dirigente e dai rappresentanti eletti tra le diverse componenti della scuola: genitori, docenti, studenti e personale Ata. Le sedute sono pubbliche.

 Corsi di recupero

Quando una parte consistente di una classe presenta carenze omogenee, il consiglio di classe, sulla base delle delibere del Collegio docenti, può richiedere l’attivazione di un corso di recupero, compatibilmente con i finanziamenti erogati all’Istituto.

DDI (Didattica digitale integrata)

Per Didattica digitale integrata (DDI) si intende la metodologia innovativa di insegnamento-apprendimento, rivolta a tutti gli studenti della scuola secondaria di II grado, come modalità didattica complementare che integra o, in condizioni di emergenza, sostituisce, la tradizionale esperienza di scuola in presenza con l’ausilio di piattaforme digitali e delle nuove tecnologie (per ulteriori chiarimenti consultare il Piano Scolastico per la Didattica Digitale Integrata presente sul sito della scuola)

Danneggiamenti

Coloro che provocano danni al materiale/arredi della scuola saranno tenuti ad un risarcimento (vedi il Regolamento di Istituto).

Disponibilità aule al pomeriggio

Gli alunni possono rimanere all’interno dell’Istituto al di fuori delle ore mattutine solo per partecipare alle attività previste dal PTOF, comunque deliberate e/o autorizzate dall’organo competente. La presenza degli studenti sarà comunque autorizzata solo se presente il personale incaricato della vigilanza e previa comunicazione all’ufficio di Vicepresidenza.

Elezioni: Consiglio di classe, Consiglio di Istituto

Ogni anno vengono eletti i due rappresentanti di classe dei genitori, i due rappresentanti di classe degli alunni e i quattro rappresentanti degli alunni previsti nel Consiglio di Istituto. Nel Consiglio di Istituto i rappresentanti dei genitori, degli Ata, e dei docenti rimangono in carica tre anni.

Tutti i rappresentanti di Istituto e di classe agiscono come raccordo tra le classi e la Dirigenza.

Esonero Scienze Motorie

Per richiedere l’esonero dalle lezioni di Scienze Motorie occorre che i genitori ritirino il scarichino il modulo necessario (richiesta di esonero) in Segreteria didattica sul sito della scuola(alla voce Studenti- Modulistica), lo compilino, allegando il certificato medico e consegnino il tutto in Segreteria Didattica.

L’esonero può essere temporaneo o per tutto l’anno; può essere totale o solo per alcune attività. Esso è relativo alla sola attività motoria.

Gli alunni esonerati dovranno comunque presenziare alle lezioni e seguirne la parte teorica.

Fotocopie – regolamento

All’interno dell’Istituto è stata installata una macchina fotocopiatrice a scheda per uso personale degli studenti.

Fumo

Vi è il divieto assoluto di fumare all’interno della scuola e negli spazi esterni dell’Istituto. Sono previste sanzioni pecuniarie per chi contravviene a tale proibizione: tutti gli insegnanti hanno il compito di vigilare e segnalare eventuali trasgressioni agli incaricati che provvederanno a comminare le relative ammende.

Furto

L’Istituto non risponde dei valori (oggetti, denaro) lasciati incustoditi (si veda Regolamento d’Istituto).

IGCSE (International General Certificate of SecondaryEducation)

Il Cambridge IGCSE è la più diffusa e conosciuta certificazione internazionale per ragazzi tra i 14 e i 19 anni. E’ un percorso scolastico che, all’interno dell’Istituto Mattei, prevede un’ora aggiuntiva di inglese e lo studio anche in tale lingua di una o più materie di indirizzo.  Al termine del percorso si sostiene un esame di certificazione internazionale.

I.N.V.A.L.S.I. (Istituto Nazionale per la Valutazione nel Sistema dell’Istruzione)

L’I.N.V.A.L.S.I. ha il compito di monitorare l’efficacia del sistema scolastico attraverso la somministrazione di prove di Italiano, Matematica e Inglese per le classi seconde e quinte.

Laboratori: regolamento

Nei laboratori di Informatica, Fisica e Chimica non è ammesso bere o mangiare e gli studenti possono accedere solo con la presenza di un professore. Per ogni laboratorio è stato stilato un regolamento al quale docenti ed alunni debbono attenersi.

Orario delle lezioni

Per permettere il regolare inizio delle lezioni alle ore 8:00, l’ingresso degli alunni deve avvenire tra le 7:55 e le 8:00.

PTOF (Piano Triennale dell’Offerta Formativa)

È il documento fondamentale costitutivo dell’identità culturale e progettuale dell’Istituto ed esplicita la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa e organizzativa che le singole scuole adottano nell’ambito della loro autonomia. È elaborato dal Collegio dei docenti, sulla base degli indirizzi per le attività della scuola definiti dal dirigente scolastico, ed approvato dal Consiglio d’istituto.

Pulizia aule

Gli alunni devono gettare i rifiuti nel cestino presente in ogni aula, avendo cura di rispettare la raccolta differenziata secondo le regole definite.

Ricevimento genitori

I singoli docenti stabiliscono all’inizio dell’anno scolastico il giorno e l’ora in cui settimanalmente sono disponibili per i colloqui con i genitori; questi ultimi si possono prenotare utilizzando la sezione relativa del registro elettronico.

Scioperi degli insegnanti

In caso di sciopero sono possibili uscite anticipate, entrate posticipate o la soppressione di ore di lezione. La legge proibisce la sostituzione di un docente in sciopero.

 Segreteria

Si vedano di volta in volta gli orari alla voce Orari apertura segreteria nella home del sito

Sportello didattico

Compatibilmente con le risorse economiche dell’Istituto, sono attivati gli “sportelli didattici”, ore di supporto all’apprendimento gestite dai docenti. Gli studenti  possono rivolgere ai docenti richieste di chiarimenti, di sostegno e approfondimento. Gli alunni devono prendere atto della disponibilità degli insegnanti della scuola dal prospetto predisposto per lo sportello didattico.

Sportello di supporto psicologico

Presso l’istituto è presente uno spazio di supporto psicologico gestito da psicologi e rivolto a Studenti e, insegnanti.

Telefoni cellulari

Durante le lezioni i cellulari devono essere tenuti spenti. Se tenuti accesi in occasione delle verifiche sono ritirati dal docente, il quale sanzionerà lo studente con una nota disciplinare. Si ricorda che sono vietate le foto e i video non esplicitamente autorizzati, che possono comportare serie sanzioni disciplinari (vedi il Regolamento d’Istituto).

Tutor classi prime

Alle classi prime vengono assegnati due tutor (tra gli studenti delle classi quarte o quinte) che hanno il compito di rendere più agevole l’inserimento nell’Istituto dei nuovi studenti. A tale scopo i tutor operano a stretto contatto con il docente coordinatore della classe che è stata loro affidata, partecipano alle assemblee degli studenti, i quali sono tenuti a comunicare loro qualunque problema o difficoltà si presenti

Uscite dall’aula durante le lezioni

In caso di effettiva necessità gli alunni possono chiedere durante le lezioni di uscire uno alla volta dall’aula, ma hanno l’obbligo di rientrare prontamente.

Valutazione

Ai fini della valutazione, l’anno scolastico è suddiviso in due quadrimestriLe pagelle di ciascun periodo sono a disposizione di studenti e famiglie sul sito della scuola, nell’apposita sezione del registro elettronico, sul quale sono anche visibili alle famiglie le valutazioni delle singole discipline (durante tutto l’anno).

Il Collegio dei Docenti ha stabilito di far uso dell’intera gamma di voti (dal 1 al 10) in modo da poter dare più chiare informazioni agli studenti ed alle famiglie sul profitto scolastico.

Si ricorda che la valutazione finale è basata sul raggiungimento degli obiettivi formativi, non sulla media matematica dei voti.

Verifica formativa

Può essere somministrata al termine o durante lo svolgimento di un percorso di apprendimento per monitorare il livello della classe e individuare eventuali carenze.

Verifica sommativa

Viene somministrata al termine o durante lo svolgimento di un percorso di apprendimento per valutare le competenze raggiunte.

Viaggi di istruzione

Si veda il  Regolamento di Istituto.

Visite guidate – Lezioni fuori sede

Sono le visite ai musei, alle mostre, alle fiere, agli spettacoli, ai monumenti,  a manifestazioni ed ad eventi effettuati sul territorio comunale o adiacente (vedi il Regolamento di Istituto).

Tutti gli studenti della classe sono tenuti a partecipare perché l’uscita costituisce a tutti gli effetti attività didattica.

Gli alunni assenti devono giustificare. 

 

Statuto delle studentesse e degli studenti della scuola superiore”

(D.P.R. 29 maggio 1998)

Art. 1

(Vita della comunità scolastica)

  1. La scuola è luogo di formazione e di educazione mediante lo studio, l’acquisizione delle conoscenze e lo sviluppo della coscienza critica.
  2. La scuola è una comunità di dialogo, di ricerca, di esperienza sociale, informata ai valori democratici e volta alla crescita della persona in tutte le sue dimensioni. In essa ognuno, con pari dignità e nella diversità dei ruoli, opera per garantire la formazione alla cittadinanza, la realizzazione del diritto allo studio, lo sviluppo delle potenzialità di ciascuno e il recupero delle situazioni di svantaggio, in armonia con i principi sanciti dalla Costituzione e dalla Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia fatta a New York il 20 novembre 1989 e con i principi generali dell’ordinamento italiano.
  3. La comunità scolastica, interagendo con la più ampia comunità civile e sociale di cui è parte, fonda il suo progetto e la sua azione educativa sulla qualità delle relazioni insegnante-studente, contribuisce allo sviluppo della personalità dei giovani, ANCHE ATTRAVERSO L’EDUCAZIONE ALLA CONSAPEVOLEZZA E ALLA VALORIZZAZIONE DELL’IDENTITÀ DI GENERE, del loro senso di responsabilità e della loro autonomia individuale e persegue il raggiungimento di obiettivi culturali e professionali adeguati all’evoluzione delle conoscenze e all’inserimento nella vita attiva.
  4. La vita della comunità scolastica si basa sulla libertà di espressione, di pensiero, di coscienza e di religione, sul rispetto reciproco di tutte le persone che la compongono, quale che sia la loro età e condizione, nel ripudio di ogni barriera ideologica, sociale e culturale.