Ultima modifica: 26 gennaio 2021
Istituto Enrico Mattei > News > Giornata della Memoria 2021

Giornata della Memoria 2021

Il 27 gennaio del 1945 furono abbattuti i cancelli del campo di sterminio di Auschwitz

 “Coltivare la memoria è ancora oggi un vaccino prezioso contro l’indifferenza
e ci aiuta a ricordare che ciascuno di noi ha una coscienza e la può usare”. (Liliana Segre)

 

Il 27 gennaio del 1945 furono abbattuti i cancelli del campo di sterminio di Auschwitz; questo luogo e le parole di Anna Frank dimostrano quanto possa essere aberrante la crudeltà dell’uomo.

“Vedo il mondo che si trasforma gradualmente in una terra inospitale; sento avvicinarsi il tuono che distruggerà anche noi; posso percepire le sofferenze di milioni di persone; ma, se guardo il cielo lassù, penso che tutto tornerà al suo posto, che anche questa crudeltà avrà fine e che ritorneranno la pace e la tranquillità”. (Anna Frank)

memoria

La Repubblica italiana, con la legge n. 211 del 2000, riconosce il 27 gennaio come “Giorno della Memoria” per ricordare lo sterminio del popolo ebraico, le leggi razziali, la persecuzione, la deportazione, la prigionia e la morte anche di tutti coloro che erano “diversi” o si opponevano al progetto di sterminio.

 




Return to Top ▲Return to Top ▲